Pages Menu
Categories Menu

Posted by on Mag 6, 2017 in Blog |

Amministrazione e Go Imperia: la replica del Sindaco Carlo Capacci agli oppositori-non propositori

Amministrazione e Go Imperia: la replica del Sindaco Carlo Capacci agli oppositori-non propositori

 

Il Consigliere Fossati si domanda se la proposta della GO Imperia sia reale o se, invece, sia “solo fumo”. Indubbiamente è reale, legata ad un obbligo contrattuale, e verrà vagliata dalla curatela, dal ceto creditorio e dal Giudice delegato.

L’Amministrazione e la GO Imperia non stanno “facendo solo fumo a mero scopo propagandistico ed elettorale” ma stanno dando concreta esecuzione e continuità a quanto deliberato nel 2014 quando, a seguito del fallimento della Porto di Imperia SpA, il porto della Città  rischiava di esser chiuso,  gli utenti allontanati e la Città ulteriormente vilipesa dalle vicende legate al porto.

Questa Amministrazione ha accettato un’eredità pesantissima e sta cercando di risolvere i problemi ad essa collegati: per il porto ha costituito la GO Imperia che, senza gravare minimamente sui cittadini, ha salvaguardato gli interessi di chi investì nella struttura. Non solo. Sta cercando di proiettare verso il futuro la gestione di un servizio pubblico locale di rilevanza economica, che potrà rilanciare l’economia cittadina.

Non v’è chi non veda come il disegno di questa Amministrazione non sia quello riferito dalle elucubrazioni del consigliere Fossati e che la gestione e il controllo pubblico del porto più grande del Mediterraneo siano la soluzione alle conseguenze, disastrose, dell’affaire Porto di Imperia. La GO Imperia avrà la forza economica di completare l’opera con ogni strumento disponibile messo a disposizione dell’ordinamento giuridico senza, sicuramente, ripetere gli errori del passato.

Questa Amministrazione non pensa minimamente, come invece afferma Fossati, che “i cittadini abbiano la sveglia al collo e l’anello al naso”, frase peraltro offensiva, poco rispettosa e velatamente razzista, ed ha ben  presente quali siano le conseguenze delle “fandonie” semplicemente analizzando cosa è accaduto relativamente al Porto di Imperia.

Questa Amministrazione ha creduto e crede che i prossimi 30 anni della nostra Città possano anche dipendere dal Porto e per tale motivo non contraddice nè si oppone, come invece ha fatto il Consigliere Fossati, ma reagisce e agisce nell’interesse pubblico ad esclusivo beneficio di Imperia.

Sui riferiti fini propagandistici dell’Amministrazione, il candidato Sindaco Fossati potrà replicare alla delibera 65/2014 (cui votò contro) e al percorso intrapreso con la GO Imperia,  argomentando le sue teorie in contestazione e proponendo soluzioni ai problemi che lo vedono oppositore, ma non propositore!

Carlo Capacci

Ingegnere libero pensatore, affamato di scienza e tecnologia. Già Sindaco di Imperia dal 13 Giugno 2013 al 25 Giugno 2018