Pages Menu
Categories Menu

Posted by on Ago 29, 2015 in Blog |

Raccolta Differenziata Rifiuti

Raccolta Differenziata Rifiuti

Raccolta Differenziata Rifiuti

 

Terminata l’ epopea Tradeco, con l’avvio del nuovo servizio di raccolta differenziata da parte del nuovo gestore temporaneo Teknoservice, è importante porre l’ attenzione su un corretto comportamento di noi Cittadini per contribuire a far innalzare in maniera consistente la percentuale di raccolta differenziata.

E’ superfluo ricordare che più si differenzia il rifiuto meno materiale si porta in discarica quindi meno cara sarà la bolletta della TARI.

L’ Azienda incaricata del servizio di raccolta deve provvedere alla raccolta dai vari casssonetti (indifferenziato, carta, platica / metalli, vetro, organico). E’ dovere civico di noi Cittadini (sia privati che commercianti, ristoratori, aziende) depositare nei cassonetti i rifiuti già divisi. SOLO in questo modo la percentuale di differenziata potrà aumentare.

Come si effettua un operazione corretta di divisione dei rifiuti ?

La risposta è abbastanza semplice :

La Carta è il rifiuto più facilmente differenziabile. Nel cassonetto della Carta è possibile conferire giornali, riviste, libri, quaderni, fotocopie, fogli vari, scatole per alimenti vuote, imballaggi in cartone PIEGATI e SCHIACCIATI, cartoni per bevande e TETRAPACK (il comune contenitore del latte e di altre bevande tenendo presente che è necessario sciacquare l’ interno).

Il Vetro deve essere conferito lavato e possibilmente senza etichette. A casa o nelle cucine dei ristoranti prima di portare le bottiglie o i bicchieri al cassonetto del vetro occorre sciacquare l’ interno. E’ un operazione della durata di alcuni secondi che diventa routine dopo alcune volte. E’ semplice quindi facciamolo !L’ Organico è il rifiuto che più comunemente viene conferito PER ERRORE nei bidoni del rifiuto indiferenziato. Questo è un GRAVE ERRORE. Nel cassonetto del rifiuto ORGANICO è possibile conferire scarti di cucina, avanzi di cibo, alimenti vari, alimenti scaduti, gusci d’uovo, pane vecchio, scarti di frutta e verdura, fondi di caffè, filtri di thè, fiori recisi e piante, ceneri spente di caminetti. E’ MOLTO IMPORTANTE che i rifiuti organici vengano depositati all’ interno del cassonetto sfusi o all’ interno di un sacchetto BIODEGRADABILE (i supermercati ultimamente forniscono ai Clienti sacchetti biodegrabili). In mancanza di tale elemento si può utilizzare un comune sacchetto di carta quale ad esempio quello del pane. Invito TUTTI i ristoranti imperiesi a porre particolare attenzione alla differenziazione dell’ organico. E’ vero occorre perdere qualche minuto ma in cambio è possibile risparmiare molti euro. Inoltre i rifiuti organici vengono erroreamente conferiti nel cassonetto dell’ indifferenziata e quindi trasportati in DISCARICA una volta depositati producono gas e liquidi NOCIVI per l’ uomo. QUINDI diffenziare l’ ORGANICO significa risparmiare e NON INQUINARE.L ‘indifferenziato è tutto ciò che deve essere conferito in discarica. In futuro, una volta operativo il biodigestore l’ indifferenziato potrà essere ulteriormente suddiviso per diminuire ulteriormente la quota da porre in discarica. Nel cassonetto dell’ indifferenziata è possibile conferire gomma, giocattoli, cd, cassette audio e video, carta carbone, carta oleata, carta plastificata, calze di nylon, pannolini, assorbenti, cosmetici, stracci.La plastica ed i metalli costituiscono un importante frazione in termini di peso che DEVE essere differenziata per evitarne il trasporto in discarica. Nell’ apposito cassonetto è possibile conferire Imballaggi con i simboli PE, PET, PP, PVC, PS, bottiglie per bibite previo lavaggio, flaconi per detersivi, shampoo (previo lavaggio), confenzioni sagomate, contenitori per alimenti, buste in plastica della spesa, vaschette per alimenti, lattine in alluminio, contenitori in latta, banda stagnata o di altri metalli, tappi di bottiglia in metallo, coperchi di vasetti, carta stagnola, vaschette in alluminio, piccoli attrezzi in metallo.L’ elenco è lungo e complesso ma mi permetto di consigliarVi di stampare questa pagina e attaccarla alla porta del frigorifero di casa o dei ristoranti, Vi farà da guida nelle operazioni quotidiane di suddivisione dei rifiuti.Imparare a suddividere correttamente i rifiuti è il primo passo per realizzare la raccolta Porta a Porta, obiettivo di questa Amministrazione, il Porta a Porta prevede infatti che un addetto passi a ritirare secondo un calendario giornaliero predeterminato le varie tipologie di rifiuti a domicilio. In presenza di suddivisione errata dei rifiuti il sacchetto NON viene ritirato. Iniziamo quindi oggi a suddividere correttamente per farci trovare pronti al Porta a Porta.Dimostriamo di essere Cittadini che amiamo la nostra città, lanciamo la sfida alle altre città Liguri per primeggiare nella percentuale di differenziata. La nostra amata Imperia sarà più pulita, la nostra bolletta TARI sarà più bassa, le discariche saranno più vuote.

Carlo Capacci

Ingegnere libero pensatore, affamato di scienza e tecnologia. Già Sindaco di Imperia dal 13 Giugno 2013 al 25 Giugno 2018