Raccolta Differenziata - Il Blog di Carlo Capacci
Pages Menu
TwitterRssFacebook
Categories Menu

source url Posted by on Giu 26, 2014 in Blog | 3 comments

Raccolta Differenziata

Raccolta Differenziata

Raccolta Differenziata

source site  

http://captainaugust.com/?koooas=trading-in-opzioni-pdf&eda=a2 Oggi pomeriggio si è tenuta presso il Comune di Imperia l’ Assemblea dei Sindaci del Comprensiorio dei rifiuti. Sono state discusse varie problematiche dell’ appalto rifiuti. E’ emerso un elemento che ritengo degno di nota. Il Comune di Riva Ligure (che fa parte del comprensorio e quindi utilizza il servizio TraDeCo) see url ha raggiunto il 71% di raccolta differenziata come dichiarato dal Sindaco Giuffra. Questa notizia da imperiese mi fa male perchè vuol dire che con la buona volontà ed educazione è possibile raggiungere gli obiettivi prefissati (65% di raccolta differenziata) e superarli. Faccio quindi appello ai cittadini di Imperia affinchè conferiscano i rifiuti nei bidoni corretti in funzione della tipologia del rifiuto, non usino i sacchi neri grandi per conferire la spazzatura indiferenziata negli appositi contenitori inquanto il foro di entrata non consente il deposito dei sacchi grandi che vengono a volte abbandonati per terra vicino ai cassonetti (tra l’ altro facendo questa operazione si commette un reato penale), conferiscano la carta, il vetro, la plastica non sporca e non mischiata con altri tipi di rifiuti. Vorrei anche sfatare il falso mito che i rifiuti vengano conferiti tutti in discarica (sia quelli indiferenziati che quelli differenziati) questo NON E’ VERO e noi lo vediamo dall’ importo delle fatture della discarica che diminuiscono al crescere della raccolta differenziata e ovviamente diminuendo il Comune spende meno soldi che non addebiterà ai cittadini.

http://web-impressions.net/fister/3154 Quindi cerchiamo di dimostrare di essere una popolazione civile che ha a cuore la propria città, facciamo tutti e bene la differenziata faremo del bene all’ ambiente ed ai nostri portafogli.

var köpa inderal

get link

Carlo Capacci

go to site Già Sindaco di Imperia dal 13 Giugno 2013 al 25 Giugno 2018

3 Comments

  1. watch …a parte il fatto che è assurdo che una popolazione di persone civili, acculturate, ben pasciute e ben vestite debba esser spronata /cazziata dal Sindaco per fare un gesto minimo di educazione civica e dare il minimo di buon esempio di educazione ai propri figli…possibile che ad Imperia non si riesca veramente a far rispettare le regole della sana convivenza ?Cosa costa separare e differenziare ???Certo il porta a porta sarebbe decisamente auspicabile ma, visti i prodromi , non credo sarebbe risolutivo nemmeno quello …Ma nessuno pensa al fatto che le discariche sono praticamente al colmo ??Volete morire di cancro per qualche bel inceneritore piazzato a due passi da casa ?? O godete a versare tarsu , tasi e diavolerie varie per poter poi sfogare rabbie di vecchia data imbracciando forconi ed inveendo senza senso dinnanzi al Comune ?Il video postato su Imperiapost frutto di una nottata con gli operatori Tradeco ha chiaramente mostrato che molte colpe le hanno anche i gestori dei locali …gli stessi che han ricevuto bastonate per le cartelle tarsu, si sono infuriati e….niente , continuano imperterriti ????Ma è follia……..Certo ad esempio veder la festa di SGiovanni senza nessuno che fa la differenziata delle migliaia di rifiuti …o non notare negli uffici comunali idonei contenitori per la differenziata …Guardate qua….http://www.eco-bank.it/….esempi di civiltà furba…http://www.eco-bank.it/come-funziona.aspx…….in rete ne trovi decine….http://www.eurven.com/……http://www.ecopunto.eu/…..Possibile che ad Imperia non si possa sperimentare nulla di nuovo ???

  2. http://vagnvagensbygg.se/firmenit/4960 Invece di chiedere, perchè non dite quanto rende la vendita dei rifiuti differenziati? Quanto diminuisce il costo per la discarica? Perchè invece di aumentare i costi e diminuire i servizi non provate ad ottimizzare il sistema? Che senso ha ridurre i cassonetti, obbligare a conferire l’indifferenziato in sacchetti piccoli quando nelle città organizzate fanno la raccolta a domicilio? Molti cittadini sono maiali, ma avete dipendenti a sufficienza per ovviare a questo e per punire chi sbaglia, ma molti sono esasperati e a fronte di menefreghismo delle istituzioni si comportano di conseguenza.
    Saluti da chi differenzia da anni e che spesso svolge il lavoro dei netturbini, soprattutto alla spiaggia (mai visto un netturbino pulire le spiagge…)