Pages Menu
Categories Menu

Posted by on Mag 8, 2014 in Blog | 1 comment

Delibera di Giunta Straordinaria presso Agnesi SpA

Delibera di Giunta Straordinaria presso Agnesi SpA

Delibera di Giunta Straordinaria approvata presso Agnesi SpA

 

Oggi 8 Maggio 2014 la Giunta Municipale si è riunita in seduta straordinaria presso la Agnesi SpA per deliberare il seguente testo contenente le linee di indirizzo dell’ Amministrazione sul caso Agnesi SpA. L’ Amministrazione Comunale tutta sta con i dipendenti del Gruppo Colussi.

Oggetto: Pastificio Agnesi – linee di indirizzo.

Premesso che:

–        Il marchio del “Pastificio Agnesi” rappresenta, da quasi due secoli in Italia e nel mondo il simbolo della buona pasta e dell’ottimo grano indispensabile alla sua preparazione;

–        il marchio Agnesi, oltre essere motivo di orgoglio e vanto per la città di Imperia, è e rimane una grande forza economica, fonte di reddito e di sussistenza per tante generazioni di famiglie imperiesi;

–        la notizia della chiusura della fabbrica ha gettato nello sconforto e nella preoccupazione quanti ivi lavorano, i cittadini imperiesi e gli Amministratori Locali,per le conseguenti gravi problematiche occupazionali che matureranno in un momento di pesante crisi economica nazionale;

–        l’Amministrazione Comunale con il presente atto intende manifestare solidarietà e vicinanza ai dipendenti dell’azienda, verificando, al contempo, l’esistenza di strumenti idonei a mantenere in essere la produzione nel territorio del Comune di Imperia, in sinergia con quanti vorranno collaborare e farsi parte attiva per il raggiungimento dello scopo.

Considerato che:

–        la chiusura del pastificio Agnesi costituirebbe per Imperia un danno economico di non quantificabile rilevanza e l’apertura di una crisi occupazionale di enormi dimensioni per un territorio già in difficoltà;

–        le famiglie dei dipendenti si troverebbero a fronteggiare insormontabili problemi economici e di sussistenza senza la prospettiva di una soluzione lavorativa a breve o a medio termine;

–        la cessazione dell’attività del pastificio andrebbe a interessare anche l’indotto che vive attorno alla fabbrica, vale a dire tante piccole aziende e ditte individuali che operano nel settore dei trasporti, le officine meccaniche, le imprese cui sono appaltati i servizi di pulizia, di facchinaggio e la mensa interna allo stabilimento;

–        la perdita dei posti di lavoro nel settore industriale andrebbe a sommarsi alla persistente crisi edilizia-immobiliare, artigianale e commerciale;

–        sono imminenti azioni di protesta dei lavoratori che si tradurranno in picchetti davanti agli ingressi della fabbrica, in volantinaggi durante i mercati settimanali, in cortei per le vie della città;

–        sarà vagliata ogni proposta utile al conseguimento dell’obiettivo di mantenere lo storico Marchio e la struttura necessaria al proseguimento della produzione alimentare;

            l’ Amministrazione Comunale è impegnata a sostenere, con ogni mezzo possibile, la permanenza ad Imperia del Pastificio Agnesi, volano economico e di benessere del luogo;

            Ritenuto utile ed opportuno coinvolgere tutte le istituzioni pubbliche in qualche modo interessate e in grado di contribuire utilmente alla positiva soluzione della grave vertenza quali la Presidenza del Consiglio dei Ministri, il Ministero dello Sviluppo Economico, la Regione Liguria, l’Amministrazione Provinciale di Imperia;

DELIBERA

– di ricercare e utilizzare tutti gli strumenti a propria disposizione per evitare tale infausta prospettiva e garantire ai cittadini la permanenza dell’Agnesi ad Imperia, ai dipendenti il diritto al proprio posto di lavoro e la propria dignità personale, alla Città di Imperia l’orgoglio di avere nel proprio territorio, la permanenza di uno stabilimento i cui fondatori hanno investito tutta la loro vita oltre che i propri beni;

– di esprimere la solidarietà dell’Amministrazione Comunale e la vicinanza dei cittadini Imperiesi ai dipendenti dello Storico Pastificio Agnesi, alla luce delle recenti prospettive della chiusura dello stabilimento da parte dell’attuale proprietà;

– di attivarsi affinché siano poste in essere tutte le iniziative che possano scongiurare la chiusura della fabbrica e di vagliare le azioni concrete che scaturiranno dagli incontri con la proprietà e da ogni ulteriore proposta idonea alla prosecuzione dell’attività;

– di inviare copia della presente alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, al Ministero dello Sviluppo Economico, alla Regione Liguria, all’Amministrazione Provinciale di Imperia.

Di memorizzare il documento originale elettronico nell’archivio documentale della Città di Imperia.

Di dichiarare con voti unanimi palesi la presente deliberazione immediatamente eseguibile ai sensi dell’art.134 del D.lgs 18 agosto 2000 n.267.

Carlo Capacci

Ingegnere libero pensatore, affamato di scienza e tecnologia. Già Sindaco di Imperia dal 13 Giugno 2013 al 25 Giugno 2018

1 Comment