Pages Menu
Categories Menu

Posted by on Mag 21, 2013 in Blog |

Carlo Capacci incontra i rappresentanti della CNA: “Rivedremo il PUC per destinare più aree all’artigianato”.

Carlo Capacci incontra i rappresentanti della CNA: “Rivedremo il PUC per destinare più aree all’artigianato”.

COMUNICATO STAMPA

 

Carlo Capacci incontra i rappresentanti della CNA: “Rivedremo il PUC per destinare più aree all’artigianato”.

In chiusura di giornata il candidato sindaco Carlo Capacci ha incontrato i vertici della CNA imperiese e alcuni iscritti per discutere delle principali problematiche che toccano la categoria. Argomento principale è stata la Tares, la tassa sui rifiuti, che vede alcune attività artigianali, specialmente le carrozzerie, letteralmente schiacciate.

“La prevista riqualificazione dei centri storici sarà il prossimo motore per l’edilizia – ha commentato il candidato sindaco – credo infatti che le seconde case daranno ben poco da lavorare alle imprese edili. Mi prendo l’impegno a far sì che tutte le pratiche edilizie vadano a buon fine e non solo quelle dei soliti noti.

Per quanto riguarda il PUC vigente, noto che ci sono poche aree destinate all’artigianato e sarà mio impegno rivederlo. Nel nostro programma abbiamo espresso l’intenzione di convertire la stecca immobiliare del porto turistico in capannoni per la cantieristica. Ritengo che molti artigiani potrebbero decidere di riconvertirsi nella manutenzione di barche. Al di là di questa ipotesi è necessario individuare una zona da dedicare all’artigianato, soprattutto per coloro che necessitano di grandi spazi, possibilmente non troppo centrali.

A proposito della Tares, il problema è relativo al metro usato nel fissare la tassazione. Ci si rifà ai metri quadrati occupati anziché all’effettiva quantità di ri fiuti prodotti. Ritengo che con il nuovo appalto per i rifiuti ci saranno nuove isole ecologiche alle quali accedere con chiave magnetica. Non sono certo che sia possibile e non voglio promettere nulla, ma potremmo provare a farle diventare anche chiavi di misurazione.

Nel rapportarsi con le imprese artigiane, istituirò lo sportello unico per le imprese, organo obbligatorio per legge ma che mai a Imperia ha trovato realizzazione concreta. Vedrete così velocizzate le pratiche e in più proporrò una breve scheda di rilevazione del grado di soddisfazione del cittadino che si rapporta con il personale comunale. Il cittadino è il cliente del Comune e deve essere soddisfatto nell’interagire con questo ente”.

Ufficio Stampa Candidato Sindaco Carlo Capacci

Tel. 348.9200576

Centro Comunicati Stampa